Enogastronomia

prodotti tipici locali

Il Monte Amiata e la Val d’Orcia, come anche tutta la Toscana, sono famosi nel mondo anche per l’enogastronomia. Una cucina fatta di sapori genuini. Piatti semplici, tipici di alcune zone del territorio. Il suo valore è dato dalla qualità delle materie prime e dalla grande cura nel trattarle. Fare un elenco di tutti i prodotti è impossibile, perché la lista sarebbe davvero lunghissima ed ogni luogo vanta particolarità o varianti. Esistono comunque una serie di categorie di prodotti tipici molto conosciuti: il vino, l’olio DOP, gli affettati, il pane “sciocco” (senza sale), la pasta fresca come i pici o i tortelli ripieni, la selvaggina di stagione, i frutti del sottobosco come il fungo porcino e l’ovulo, le more e le fragoline selvatiche, la castagna IGP del monte Amiata e i tantissimi dolci che fanno della cucina locale un viaggio alla scoperta di sapori unici e inconfondibili.

"I percorsi del gusto. Viaggio alla scoperta delle eccellenze agroalimentari locali"

Le città del vino

Montalcino

Circondato da una possente cinta muraria e dominato da un antico castello di autentica perfezione architettonica, Montalcino è una bellissima città storica immersa nello splendido paesaggio del Parco Naturale della Val d’Orcia e rinomata in tutto il mondo per la straordinaria produzione del prezioso Brunello di Montalcino. Il borgo è rimasto intatto dal XVI secolo, circondato dalle colline e dai suggestivi paesaggi di campagna. Si può visitare il centro storico con la sua Rocca costruita nel 1361: il panorama che si gode dai bastioni della rocca è davvero spettacolare; va dal Monte Amiata, attraverso le Crete fino a Siena, e attraversa tutta la Val d’Orcia fino alle colline della Maremma. Altri edifici da vedere sono la caratteristica torre stretta e lunga del Palazzo dei Priori affacciata sulla Piazza del Popolo, il Palazzo Vescovile e le chiese di S. Agostino, S. Egidio e San Francesco. Montalcino è famosa per il suo Brunello, quindi è d’obbligo un tour enogastronomico tra le cantine della zona e una passeggiata tra le botteghe del borgo.

"Il borgo del Brunello: Arte e Storia tra le dolci colline Senesi"

Montepulciano

Montepulciano, bellissimo borgo rinascimentale di impianto medievale, è calato in un paesaggio da cartolina, che in qualunque direzione si spinga lo sguardo rimanda alla più classica e diffusa idea di campagna Toscana, dove si alternano colline e campi dorati punteggiati di cipressi. I bellissimi palazzi e le suntuose residenze che si possono ammirare camminando per le vie del centro storico di Montepulciano, testimoniano ancora oggi il grande potere delle famiglie nobili durante il XIV e il XVI secolo. Il cuore della città è Piazza Grande, dominata dalla facciata in stile gotico del Palazzo Comunale, che ricorda nella torre e nel coronamento merlato il Palazzo della Signoria di Firenze, dal palazzo Contucci e dal palazzo Nobili-Tarugi, rivestito in travertino. Chiude in bellezza il lato sud della piazza la grande facciata incompiuta del Duomo, edificato alla fine del XVI, e restaurato successivamente, nel 1880. All’interno si possono ammirare il trittico dell’Assunzione ad opera di Taddeo di Bartolo. Montepulciano è conosciuta a livello internazionale soprattutto per il suo Vino Nobile, uno dei vini toscani più apprezzati al mondo, ma si producono anche DOC Rosso di Montepulciano, Vin Santo, Chianti Colli Senesi e Bianco Vergine Val di Chiana. Da non perdere una visita ad alcune cantine monumentali, come quelle di Palazzo Contucci, sia per la struttura architettonica sia per la degustazione dei vini locali.

"La città della cultura, dell'arte, del vino, del bello e del buono "